Parte il progetto SYNOPSIS

Il 6 febbraio lo staff di CBE ha partecipato al primo meeting di progetto di “SYNOPSIS: Storytelling and Fundraising for Cultural Heritage professionals” presso i Musei Reali di Torino. SYNOPSIS ha due obiettivi principali: identificare le competenze chiave di una nuova figura professionale innovativa e creativa in grado di trarre il massimo da valori e storie e aumentare la loro capacità di raccolta fondi: il Cultural Storyteller; e lo sviluppo di un corso di formazione professionale sul fundraising e la tecnica dello storytelling. Il patrimonio culturale, infatti, è visto sempre più come una risorsa fondamentale dell’Unione europea, poiché migliora non solo la crescita economica complessiva e l’occupazione, ma anche la coesione sociale e la sostenibilità ambientale. Durante il primo meeting a Torino CBE ha avuto l’opportunità di approfondire la conoscenza dei partner internazionali di progetto, sottolineare gli obiettivi e le ... >

Erasmus Plus Brokerage Event

L' Erasmus Plus Brokerage organizzato da CBE, EVTA - The European Vocational Training Association e dalla Camera di Commercio Belgo Italiana è stato un grande successo! Più di 40 organizzazioni provenienti da tutta Europa hanno partecipato all'evento per incontrare nuovi potenziali Partner interessati a costruire sinergie e sviluppare progetti europei nel campo dell'educazione e della formazione professionale. Un ringraziamento speciale a Joao Santos, Vice Capo Unità DGEMPL e Francesco Ferlaino Capo dell'Ufficio di collegamento UE dell' Istituto Nazionale Italiano di Fisica Nucleare (INFN) per le loro interessanti presentazioni e a tutti i partecipanti che hanno partecipato al nostro Brokerage Event. Buona fortuna per le vostre promettenti proposte progettuali! #ErasmusPlusProgram #VocationalEducationalTraining #Upskilling #reskilling #Lifelonglearning

VUB Social Entrepreneurship Fair 2019

Il 26 Novembre CBE ha partecipato alla VUB Social Entrepreneurship Fair 2019, organizzata dal Dipartimento di Imprenditorialità Sociale dell’Università fiamminga di Bruxelles. L’evento é stato un grande successo e ha visto la partecipazine di più di 600 persone tra studenti, accademici, imprenditori, investitori e start up innovative. Durante l'evento CBE ha presentato i risultati del Progetto Erasmus +  EnForCES - Empowering Food in Circular Economy for StartUps, che mira ad incoraggiare la creazione di nuove start-up con un modello di business basato sull'economia circolare, nonché il Programma Erasmus per giovani imprenditori che offre ad aspiranti imprenditori l’opportunità di collaborare con imprenditori esperti in un altro Paese Europeo.  

CBE aderisce all'appello “Più investimenti in Ricerca e Innovazione nel prossimo Bilancio UE”

Più investimenti in Ricerca e Innovazione nel prossimo Bilancio UE BRUXELLES, 23/09/2019 In vista della determinazione della dotazione finanziaria dell’Unione Europea per il nuovo Programma Quadro per la Ricerca e l’Innovazione Horizon Europe, nell’ambito del negoziato sul Quadro Finanziario Pluriennale 2021-2027, una vasta rappresentanza del sistema italiano del settore ha concordato, in seno al GIURI (Gruppo Informale Uffici di Rappresentanza Italiani per la Ricerca e Innovazione a Bruxelles), sull’importanza di promuovere un bilancio per R&I ambizioso e all’altezza delle sfide europee. Tenuto conto del ruolo centrale che R&I ricoprono per la crescita e la competitività, le istituzioni europee sono invitate a porre l’azione in materia di ricerca e innovazione al centro della futura agenda politica dell’UE. In questo senso, appare cruciale sostenere una dotazione finanziaria per Horizon Europe pari ad almeno 120 miliardi di euro, in linea con la posizione ... >

La Commissione riferisce sui progressi compiuti nella riduzione dei rischi nell’Unione bancaria

La Commissione riferisce per la terza volta sui progressi compiuti in materia di riduzione dei rischi. Il tasso dei crediti deteriorati nel settore bancario europeo ha continuato a diminuire nel primo semestre del 2018, attestandosi al 3,4 % in media, e sta ritornando ai livelli pre-crisi. Ciò conferma la tendenza generale al miglioramento registrata negli ultimi anni in tutta l'Unione, che è stata possibile grazie all'intervento deciso degli Stati membri e degli operatori del mercato, in particolare nei paesi con livelli di crediti deteriorati relativamente elevati. Pur trattandosi di un segnale incoraggiante, l'alto tasso di crediti deteriorati continua a rappresentare un problema in alcuni Stati membri. La relazione informerà le discussioni in seno al Vertice euro di dicembre (nel formato inclusivo) sul rafforzamento del meccanismo europeo di stabilità e sul completamento dell'Unione bancaria, in particolare in merito all'istituzione di un sostegno comune ... >

IVA: presentati nuovi dettagli sulle regole per il commercio elettronico, incluso un nuovo ruolo per i mercati online nella lotta contro la frode fiscale

La Commissione europea ha annunciato nuove misure dettagliate che apriranno la strada a una transizione graduale verso le nuove norme sull'IVA (imposta sul valore aggiunto) per il commercio elettronico che entreranno in vigore nel gennaio 2021. Le norme odierne definiscono le misure necessarie per garantire che il mercato online possa contribuire alla lotta contro la frode fiscale e alleviare gli oneri amministrativi per le imprese che vendono beni online. Le nuove misure fanno parte del programma più ampio dell'UE per contrastare la frode dell'IVA e migliorare la riscossione dell'IVA sulle vendite via Internet. Esse sosterranno gli Stati membri a recuperare entro il 2020 i 5 miliardi di Euro di mancate entrate fiscali annue nel  settore. Un nuovo sistema IVA per i commercianti online Le norme di esecuzione proposte garantiranno che un nuovo sistema dell'IVA sia pronto per le imprese di ... >

Parlamento europeo approva normativa sulla protezione dei whistleblowers

Il 20 novembre la Commissione Affari giuridici del parlamento europeo ha approvato una bozza di direttiva che garantirà la protezione delle persone che segnalano violazioni del diritto dell’UE (c.d. whistleblowers) in una serie di settori specifici, fra cui l’evasione fiscale, la corruzione, la protezione ambientale, la sicurezza e salute pubblica. La legislazione garantirà ai whistleblower protezione contro le intimidazioni e le ritorsioni, quali ad esempio il licenziamento o il demansionamento. Le misure saranno applicabili anche agli intermediari che aiutano il whistleblower, come ad esempio i giornalisti, ma non alle persone giuridiche (come associazioni o sindacati). La direttiva prevede una serie di misure, che gli Stati membri dovranno recepire a livello nazionale, fra cui: Obbligare enti pubblici e aziende private (sopra una certa soglia di dimensione) a dotarsi di sistemi di segnalazione interna ed esterna, che garantiscano l’anonimato quando richiesto; Assicurarsi ... >

Translate »
';