Parte il progetto SYNOPSIS

Il 6 febbraio lo staff di CBE ha partecipato al primo meeting di progetto di “SYNOPSIS: Storytelling and Fundraising for Cultural Heritage professionals” presso i Musei Reali di Torino. SYNOPSIS ha due obiettivi principali: identificare le competenze chiave di una nuova figura professionale innovativa e creativa in grado di trarre il massimo da valori e storie e aumentare la loro capacità di raccolta fondi: il Cultural Storyteller; e lo sviluppo di un corso di formazione professionale sul fundraising e la tecnica dello storytelling. Il patrimonio culturale, infatti, è visto sempre più come una risorsa fondamentale dell’Unione europea, poiché migliora non solo la crescita economica complessiva e l’occupazione, ma anche la coesione sociale e la sostenibilità ambientale. Durante il primo meeting a Torino CBE ha avuto l’opportunità di approfondire la conoscenza dei partner internazionali di progetto, sottolineare gli obiettivi e le ... >

Erasmus Plus Brokerage Event

L' Erasmus Plus Brokerage organizzato da CBE, EVTA - The European Vocational Training Association e dalla Camera di Commercio Belgo Italiana è stato un grande successo! Più di 40 organizzazioni provenienti da tutta Europa hanno partecipato all'evento per incontrare nuovi potenziali Partner interessati a costruire sinergie e sviluppare progetti europei nel campo dell'educazione e della formazione professionale. Un ringraziamento speciale a Joao Santos, Vice Capo Unità DGEMPL e Francesco Ferlaino Capo dell'Ufficio di collegamento UE dell' Istituto Nazionale Italiano di Fisica Nucleare (INFN) per le loro interessanti presentazioni e a tutti i partecipanti che hanno partecipato al nostro Brokerage Event. Buona fortuna per le vostre promettenti proposte progettuali! #ErasmusPlusProgram #VocationalEducationalTraining #Upskilling #reskilling #Lifelonglearning

VUB Social Entrepreneurship Fair 2019

Il 26 Novembre CBE ha partecipato alla VUB Social Entrepreneurship Fair 2019, organizzata dal Dipartimento di Imprenditorialità Sociale dell’Università fiamminga di Bruxelles. L’evento é stato un grande successo e ha visto la partecipazine di più di 600 persone tra studenti, accademici, imprenditori, investitori e start up innovative. Durante l'evento CBE ha presentato i risultati del Progetto Erasmus +  EnForCES - Empowering Food in Circular Economy for StartUps, che mira ad incoraggiare la creazione di nuove start-up con un modello di business basato sull'economia circolare, nonché il Programma Erasmus per giovani imprenditori che offre ad aspiranti imprenditori l’opportunità di collaborare con imprenditori esperti in un altro Paese Europeo.  

CBE aderisce all'appello “Più investimenti in Ricerca e Innovazione nel prossimo Bilancio UE”

Più investimenti in Ricerca e Innovazione nel prossimo Bilancio UE BRUXELLES, 23/09/2019 In vista della determinazione della dotazione finanziaria dell’Unione Europea per il nuovo Programma Quadro per la Ricerca e l’Innovazione Horizon Europe, nell’ambito del negoziato sul Quadro Finanziario Pluriennale 2021-2027, una vasta rappresentanza del sistema italiano del settore ha concordato, in seno al GIURI (Gruppo Informale Uffici di Rappresentanza Italiani per la Ricerca e Innovazione a Bruxelles), sull’importanza di promuovere un bilancio per R&I ambizioso e all’altezza delle sfide europee. Tenuto conto del ruolo centrale che R&I ricoprono per la crescita e la competitività, le istituzioni europee sono invitate a porre l’azione in materia di ricerca e innovazione al centro della futura agenda politica dell’UE. In questo senso, appare cruciale sostenere una dotazione finanziaria per Horizon Europe pari ad almeno 120 miliardi di euro, in linea con la posizione ... >

Energia: nuovi obiettivi per le rinnovabili e l’efficienza energetica

Il Parlamento ha approvato un obiettivo vincolante per le energie rinnovabili (32% nel 2030) e uno indicativo sull’efficienza energetica (32,5% nel 2030), confermando l’accordo provvisorio raggiunto in giugno con il Consiglio sull'efficienza energetica e le energie rinnovabili assieme alla governance dell'Unione dell'energia – i tre importanti dossier legislativi che fanno parte del pacchetto Energia pulita rivolto a tutti gli europei. La legislazione stabilisce che l'efficienza energetica nell'UE dovrebbe essere migliorata del 32,5% entro il 2030 e la quota di energia da fonti rinnovabili deve raggiungere almeno il 32% del consumo finale lordo dell'UE. Entrambi gli obiettivi saranno rivisti entro il 2023 al solo fine di aumentarne le soglie massime. Tagli alla bolletta e diritto all’autoconsumo di energie rinnovabili per i cittadini europei Rendendo l'energia più efficiente i cittadini dell’UE vedranno ridursi l’entità dei costi sui bilanci familiari e d’impresa. L'Europa ... >

Strategia dell’UE sulle materie plastiche: la Commissione promuove il mercato delle materie plastiche riciclate

A seguito di una campagna europea sull’impegno nell'ambito della Strategia europea sulle materie plastiche, la Commissione europea ha presentato una valutazione ex ante che dimostra come l'industria europea sia fortemente coinvolta nel riciclaggio della plastica. Con un impegno costante, entro il 2025, potrebbero essere riqualificate 20 milioni di tonnellate di plastica. Tuttavia, dal punto di vista della domanda di mercato, finora le richieste di plastica riciclata si limitano a 5 milioni di tonnellate rendendo evidente la necessità di ulteriori sforzi per raggiungere l'obiettivo del riassorbimento totale da parte dei consumatori della plastica ottenuta dal riciclaggio dei rifiuti plastici. Il primo vicepresidente della Commissione europea Frans Timmermans, responsabile per lo sviluppo sostenibile, ha dichiarato che per ottenere un'economia circolare delle materie plastiche, è essenziale che più materie plastiche riciclate siano indirizzate a nuovi prodotti. La Commissione continuerà a incoraggiare le iniziative che ... >

L’Europa che protegge: leggi più forti per criminalizzare il riciclaggio di denaro

Le nuove misure per contrastare penalmente il riciclaggio del denaro entrano in vigore in tutta l'UE; esse prevedono sanzioni che graveranno sui criminali e terroristi pericolosi ovunque si trovino nell'UE, con una pena detentiva minima di quattro anni. Già nel dicembre 2017 la Commissione aveva proposto di armonizzare i reati e le sanzioni per il riciclaggio di denaro nell'UE, infatti, mentre tutti gli Stati membri criminalizzano il riciclaggio di denaro, le definizioni di questo crimine e le sanzioni ad esso correlate non sono armonizzate al livello di Unione, consentendo ai criminali di trarre vantaggio dalle differenze tra le varie legislazioni nazionali. Grazie alle nuove regole approvate ciò non sarà più possibile. Gli Stati membri hanno ora due anni per l’attuazione delle nuove norme nel diritto nazionale e per informarne la Commissione. Il testo della direttiva è consultabile QUI.

Translate »
';